Le novità di Mieli Case

Eventi e Notizie dal mondo immobiliare

https://mielicase.it/notizie/home-staging-o-ristrutturazione_57

Home Staging o Ristrutturazione?

La prima impressione è quella che conta!

Quante volte abbiamo ascoltato o letto la frase “la prima impressione è quella che conta”. Siamo ben consapevoli si tratti di una verità che non deve farci trascurare aspetti più concreti legati al valore reale di una persona o di un oggetto, eppure la nostra mente lavora così ed elabora lasciandoci una “buona” o una “cattiva” Impressione se l’immagine che viene da noi fotografata per prima è gradevole, pulita, ordinata oppure disordinata, usurata e lontana dai canoni di attrazione che ci stimolano. A questo proposito, nel decidere di mettere in vendita un immobile di nostra proprietà, la casa in cui abitiamo, o un immobile ricevuto in eredità, oltre ad affidarci a professionisti del settore immobiliare, dovremmo anche considerare qualche aspetto legato all’ “impressione” che desideriamo trasmettere al fine di ottimizzare i tempi e gli utili di vendita. Soprattutto quando la casa necessita di lavori di ristrutturazione, presentare l’immobile agli interessati è un fattore importante: prima di accogliere in casa l’eventuale acquirente può essere utile eliminare oggetti e mobili accumulati nel tempo e presentare gli spazi liberi da ingombri inutili o troppo personali che non aiutano a valutare le potenzialità di uno spazio. Dopo aver lavorato con l’operazione del “togliere”, per presentare al meglio la propria casa, si può ricorrere a piccoli espedienti in grado di metterne in luce gli aspetti positivi.  Questo tipo di intervento viene comunemente chiamato con un termine inglese Home Staging, mettere in scena o allestire la casa,  una tecnica di marketing impiegata per rendere più attraenti le proprietà in vendita. L’allestimento di home staging opera infatti all’interno di due piani percettivi: l’elemento funzionale e la leva emozionale, che sono alla base della scelta dell’acquirente.  Ciò non significa nascondere i difetti di un immobile, ma valorizzarne i punti di forza, che sono sicuramente presenti anche in una casa da ristrutturare. Disponendo gli arredi in un certo modo, creando l’atmosfera giusta con le luci, eliminando tendaggi troppo pesanti e invadenti, aiuteremo chi sta valutando l’acquisto a farsi un’idea di come potrebbe presentarsi la propria casa. L’home staging viene spesso utilizzato anche in appartamenti vuoti dove non è facile intuire la reale dimensione di un ambiente: la stessa stanza appare più grande quando viene arredata per ragioni di prospettiva e visione dei nostri occhi. Anche nel caso di locazione, è provato dal mercato quanto sia più veloce e remunerativo arredare anche solo parzialmente un appartamento, senza dare un’impronta troppo personale ma lavorando sui colori, dando una rinfrescata alla tinta, sostituendo i vecchi sanitari e la rubinetteria senza dover necessariamente rifare gli impianti. Nell’home staging vengono a volte utilizzati arredamenti provvisori, esiste un importante  mercato di noleggio di arredamenti in cartone, finalizzati soprattutto al servizio fotografico che deve essere fatto valorizzando l’illuminazione degli ambienti ma anche suggerendo quella che potrebbe essere la futura disposizione dei propri arredi. La cura dell’immobile è un elemento vincente per evitare di ricorrere al ribasso dei prezzi e alla svendita delle proprietà! Questo fu intuito negli anni ‘80 da  Barbara Swartz, agente immobiliare americana: grazie a piccoli interventi di restyling e all’inserimento di elementi decorativi, le case appaiono più curate e accoglienti agli occhi di chi le visita, il valore immobiliare aumenta e le trattative diventano più celeri e vincenti. E’ inoltre fondamentale la presentazione attraverso le giuste fotografie, il giudizio estetico dell’acquirente viene influenzato ancora prima di effettuare la visita, proprio per questo il Redesign è molto legato al marketing delle Real Estate e si distingue dal lavoro dell’Architetto, dalla Ristrutturazione in senso più stretto. Tuttavia la ristrutturazione di un immobile rientra in quelle procedure che occorre prendere in esame al fine di rendere l’appartamento maggiormente appetibile su un mercato. Si può ricorrere a piccoli interventi di manutenzione andando a modificare quegli elementi che risultano danneggiati o usurati; per esempio, la sostituzione o la verniciatura di una porta, insieme alla tinteggiatura e alla sostituzione delle placche degli interruttori, possono dare un’ impressione favorevole, accorciando statisticamente i tempi di vendita. In alcuni casi può essere vantaggioso persino ristrutturare in maniera completa, andando a rinnovare anche l’impiantistica e la distribuzione degli ambienti perché molti non sono in grado di quantificare i costi di ristrutturazione né hanno voglia di affrontare l’iter capitolato/preventivo/lavori, a volte per cattive pregresse esperienze o per l’incognita dei tempi delle lavorazioni. Stiamo parlando dei casi in cui non occupiamo noi direttamente un appartamento e abbiamo la possibilità di affrontare l’investimento con l’aiuto di esperti del settore che possono aiutarci a capire quale può essere l’utile a fronte di un intervento importante piuttosto che di uno di home staging. Cos’altro aggiungere…a disposizione insieme a Mieli Case!   Arch. Sabina Morra sabina.morra70@gmail.com

Archivio

Eventi e Notizie passate